Cava di bauxite Otranto


La cava di bauxite Otranto è una miniera di bauxite abbandonata ormai da decenni. La bauxite è il minerale principale utilizzato per la produzione di alluminio. La cava di bauxite di Otranto si trova in Puglia, esattamente nei pressi di Otranto in provincia di Lecce. La bauxite veniva estratta dalla cava e successivamente trasformata in alluminio tramite un processo chimico noto come idrossidazione. La cava di bauxite di Otranto rappresentava una importante risorsa per l’industria dell’alluminio della zona.

Cava di bauxite Otranto

La cava si trova in una posizione privilegiata in quanto vicina al porto di Otranto e ad una strada principale, il che rendeva più facile l’estrazione e il trasporto della bauxite verso le strutture di lavorazione. La bauxite è il minerale principale utilizzato per la produzione di alluminio, un materiale leggero e resistente utilizzato in molti prodotti, tra cui aeromobili, edifici, veicoli, elettronica e molto altro.

La bauxite viene estratta da cave in tutto il mondo, inclusi paesi come Australia, Brasile, Guiana francese e India. Il processo di estrazione della bauxite può essere invasivo per l’ambiente e la comunità locale, poiché può causare la deforestazione, la contaminazione dell’acqua e l’impatto sulla fauna selvatica e sulle comunità locali.

cava di bauxite otranto

La storia della cava di bauxite di Otranto

L’inizio dell’attività estrattiva della cava di Otranto ebbe inizio attorno al 1940 per poi cessare definitivamente nel 1976.
In questi oltre 35 anni di attività la cava di bauxite ha rifornito abbondantemente le industrie dell’alluminio Italiane.
Oggi il giacimento è costituito da un laghetto di colore verde smeraldo alimentato da una falda acquifera che ne mantiene costantemente il livello. I bordi del lago di bauxite di Otranto invece definiscono un anello di contenimento alto anche oltre 10 metri di colore rosso ruggine.

Il lago di bauxite di Otranto

Il lago di bauxite oggi rappresenta una vera è propria attrazione turistica tra le mete più visitate del Salento. Il lago di Otranto, come appena spiegato presenta delle colorazioni veramente stupefacenti. Ciò è dovuto alla ancora importante presenza della bauxite nel sito. Il minerale di alluminio che si trova in natura ha un colore che va dal rosso al marrone scuro. Tuttavia, la bauxite viene estratta dalle cave in grandi quantità e il colore del materiale estratto può variare a seconda del luogo di estrazione e delle impurità presenti.

Cava di bauxite Otranto: come arrivare

Per arrivare alla cava di bauxite basta dirigersi nei pressi del porto di Otranto, da lì prendere la strada provinciale 369. Dalla stessa, proseguire dritti seguendo le indicazioni per Santa Cesarea Terme, dopo circa 3 chilometri si trovano le indicazioni per il lago di bauxite.
In ogni caso, facendo attenzione nei pressi del posto noterai un cambio netto di colorazione del terreno circostante verso il colore rosso ruggine. Probabilmente la tua destinazione è proprio lì.