Reset Password

I tuoi risultati
23 aprile 2018

I 5 laghi più grandi della Lombardia

Con decine di laghi disseminati per la maggior parte nelle zone montane e pedemontane, la Lombardia è una delle regioni italiane col patrimonio lacustre più vario e numeroso.
Sostanzialmente i laghi lombardi sono frutto dell’azione di erosione, avvenuta in migliaia e migliaia di anni, dei ghiacciai, che formarono le cosiddette conche alpine, bacini che oggi ospitano le acque dei laghi.
Con le numerose attività ricreative, sportive, culinarie che offrono e con gli inconfondibili paesaggi che li contraddistinguono, i laghi lombardi sono una meta eccezionale per qualunque tipo vacanza stiate pensando di trascorrere.

i 5 laghi piu grandi della lombardia

Lago d’Iseo

Posto in fondo alla Valle Camonica e con un’estensione di oltre 65 km quadrati, il lago d’Iseo è tra i laghi più profondi del nostro territorio.
In questo bacino idrico, che ha come immissario ed emissario principale l’Oglio, si trovano numerose isole, la più grande delle quali è Monte Isola.
Ci sono molte cose da fare e da vedere tra Lago d’Iseo e dintorni ed e proprio la combinazione di montagne, isole, verde lussureggiante, anfratti e piccoli fiordi, uniti alla temperatura solitamente mite, ne fanno una meta turistica ideale per i molti turisti che, ogni anno, visitano le sue sponde.
I numerosi borghi presenti lungo il fiume sono piccoli gioielli che vanno visitati lentamente, magari, per i più sportivi, affittando una bicicletta e percorrendoli in sequenza lungo gli oltre 70 chilometri della strada litoranea, per una giornata all’insegna di cultura e sport. Tra questi paeselli spicca Lovere, entrato, nel 2003, nell’esclusivo club dei borghi più belli d’Italia.
Se siete amanti delle lunghe passeggiate, invece, consigliamo la strada Valeriana, l’antica strada di accesso alla Valle Camonica, ricca di scorci mozzafiato.
A proposito di paesaggi mozzafiato, impossibile non citare gli Orridi, rocce altissime a picco sul lago tra le località di Riva di Solto e Castro.
Il lago di Iseo è anche ricco di storia; abitata fin dalla preistoria, ospitò diversi insediamenti romani: testimonianza più importante del passato romano della zona è la suggestiva villa Romana di Predore, con i suoi spettacolari mosaici.
Ovviamente, per concludere il tour del lago, è d’obbligo affittare una motonave dalle numerose agenzia nei borghi e godersi un giro per le incantevoli isole disseminate per tutto lo specchio d’acqua; se, invece, le vorrete osservare in modo insolito, sono disponibili addirittura giri in elicottero! Insomma, ce n’è per tutti i gusti!

Lago di Garda

Il re di tutti i laghi, il più grande specchio d’acqua italiano, il lago di Garda, è situato tra Lombardia, Veneto e Trentino e raggiunge i 370 chilometri quadrati.
Il Lago è, grazie alla sua posizione particolare, caratterizzato dalla diversità dei paesaggi, che variano da un carattere tipicamente montano nella parte superiore a uno più pianeggiante verso mezzogiorno, passando da una zona in cui la presenza di colline moreniche la fa da padrona.
Un po’ per la varietà di paesaggi e un po’ per la ricchezza di borghi, anche di una certa importanza, il lago di Garda è sinonimo di divertimento, natura, sport e storia.
Il clima mite tutto l’anno, infatti, ne fa una meta perfetta per gli amanti dello sport, con numerose escursioni per chi pratica trekking, prima tra tutti quella che conduce al Monte Baldo, dotato anche di funivia per i più pigri, e splendidi itinerari per chi preferisce le due ruote, siano esse biciclette o moto: in questo senso, vi consigliamo la strada provinciale 38, detta la Forra, unica nel suo genere, incastonata tra i monti alle spalle di Toscolano Maderno.
Abitata sin dal Paleolitico, la zona è caratterizzata da una forte impronta romana, come testimoniano le Grotte di Catullo, ovvero un’antica villa romana del I secolo a.C.
Tra i numerosi pittoreschi borghi che caratterizzano il litorale del lago, tra i quali meritano una visita Canale di Tenno, Castellaro Lagusello, Borghetto sul Mincio, Tremosine, Rango nel Bleggio, una menzione d’onore va a Sirmione; anche qua la natura romana dell’abitato è palese, così come forte è l’identità medievale che nei secoli l’ha resa famosa in tutta Europa, col celeberrimo Castello Scaligero, che va a gettarsi nello specchio d’acqua.

Acqua che è la protagonista anche in un’ulteriore maniera: infatti, la zona è famosa per le sorgenti termali, che attirano ogni anno migliaia di turisti; tra le più attrezzate, troviamo quelle di Sirmione e di Colà Lazise, dove potrete rilassarvi e godervi, al contempo, scorci davvero suggestivi.
Come in ogni luogo dello stivale che si rispetti, anche la cucina, con le deliziose specialità a base di pesce di lago della zona, e il buon bere, con vini davvero eccezionali, costituiscono un ulteriore motivo per visitare questa zona così ricca di storia, natura e sapori.

Lago Maggiore

A dispetto del suo nome, il lago Maggiore, con i suoi 212 chilometri quadrati, è solamente il secondo lago per dimensioni in Italia; per bellezza e ricchezza di attrattive, però, non ha nulla da invidiare agli altri, forse più celebrati, grandi laghi lombardi.
Situato tra Piemonte, Lombardia e il Canton Ticino, è un lago di origine sia fluviale che glaciale, che ha nel Ticino il principale emissario. Il clima è, come nella maggior parte dei grandi specchi d’acqua, più mite rispetto all’entroterra, il che lo rende piacevolmente visitabile durante tutto l’arco dell’anno.
Se siete amanti della natura e delle escursioni, il lago Maggiore offre davvero l’imbarazzo della scelta: si va dei canneti di Fondotoce, nel Verbano, coi i suoi ambienti paludosi unici nella zona e raggruppati in un parco naturale, al parco nazionale Val Grande, che ha nel monte Togano la punta più alta e che è un vero e proprio paradiso per i cultori del trekking, passando per Riserva Naturale del Sacro Monte Calvario, Bosco Tenso, il parco regionale dell’Alpe e, per gli appassionati di birdwatching, la Riserva Naturale Speciale dei Canneti di Dormelletto.
Con la ciclabile del Toce, che ha come meta finale Gravellona Toce, il downhill dalle parti di Stresa e naturalmente la litoranea del lago, anche se avete il pallino della bicicletta troverete pane per i vostri denti, così come se preferite pagaiare un kayak, o arrampicarvi per vie ferrate, o godervi la brezza su di una barca a vela; insomma, se siete sportivi, il lago Maggiore non ha rivali in quanto ad attrattive!
Se poi volete immergervi in un’atmosfera romantica e sognante, Isola Bella, situata al largo di Stresa, con il suo meraviglioso palazzo e i suoi curatissimi giardini, è la meta che fa per voi. Facente parte delle isole Borromee, è facilmente raggiungibile grazie alle numerose visite guidate.
Da non dimenticare, per chi è in cerca di spiritualità, l’incantevole Eremo di santa Caterina del Sasso, con convento del XIV secolo, chiesa e corte a picco sul lago, a formare uno dei luoghi più suggestivi d’Italia e l’isola di San Giulio, con la basilica romanica, l’abbazia benedettina e il palazzo del vescovo che dominano dall’alto e contribuiscono a rendere l’isoletta inconfondibile.

Lago di Como

Gli splendidi paesaggi di questo lago, situato nelle province di Como e Lecco, sono un’icona dell’Italia nel mondo, tanto che, tra tutti i laghi in Lombardia, questo è certamente il più apprezzato all’estero, divenendo anche dimora di molte star del jet set internazionale.
Il Lago, che è il più profondo d’Italia e ha una superficie di quasi 150 chilometri quadrati, grazie alla sua particolare conformazione a ipsilon e alla vicinanza delle montagne, forma paesaggi davvero suggestivi, offrendo scorci riparati che ne fanno la meta ideale anche per chi è in cerca di privacy.
Nominata di recente “il lago più bello del mondo” e fonte di ispirazione per celebri opere letterarie come ad esempio ‘I promessi sposi’, il lago di Como è stato teatro anche di intrecci storici di grande rilievo, soprattutto in epoca post-romana, quando fu fulcro, specie con la sua unica isola, la Comacina, di un importante movimento di resistenza in chiave longobarda.
Ed è proprio se siete in cerca di storia e cultura che potrete vedere le vostre aspettative ampiamente esaudite, con le due principali città, Como e Lecco, che molto hanno da offrire in questi termini.
Inutile dire che proprio i piccoli borghi che costellano il litorale sono il motivo principale per cui ogni anno così tanti turisti si recano, da ogni parte del mondo, a trascorrere qualche giorno di relax sulle rive del Lago.
Potreste, infatti, perdervi nei vicoli di Mandello del Lario, Cernobbio, Varenna, Bellagio, per poi trovarsi affacciati, quasi d’improvviso, sul litorale, con scorci incantevoli; potreste visitare le meravigliose ville ottocentesche disseminate tra i paesini, oppure fare romantiche passeggiate attraverso boschi curati e ben attrezzati e raggiungere la sommità del Monte san Primo, dal quale godere della suggestiva vista del lago di Como dall’alto, in tutto il suo splendore.
Se cercate un luogo dove sentirvi a contatto con la natura, dove potervi rilassare e staccare la spina, il lago di Como vi offre tutto ciò di cui avete bisogno, a pochi chilometri dai grandi centri urbani del Nord.

Lago d’Idro

Con una superficie di poco più di dieci chilometri quadrati, il lago d’Idro è una piccola gemma nella zona pedemontana del Bresciano; incuneato tra il lago d’Iseo e il lago di Garda, facilmente raggiungibile da Brescia e Verona, si protende verso il Trentino, formando suggestive spiagge per tutti i gusti, dove potrete rilassarvi ammirando i monti a picco sul lago.

Vi sembrerà quasi di essere in un fiordo del nord Europa.

La particolare conformazione del lago, stretto dai monti, lo ripara dalle intemperie e gode di un microclima favorevole anche dal punto di vista della flora e della fauna: se siete alla ricerca di una meta di pesca rinomata, il lago d’Idro fa certamente il caso vostro.
La grande varietà di strutture ricettive vi consentirà di trovare la sistemazione ideale per il vostro tipo di vacanza; abbondano, infatti, hotel, come b&b e, immancabili in un posto che fa della natura il suo punto di forza, camping attrezzati al meglio.
Le sponde del Lago sono il punto di partenza ideale se vorrete partire per una delle innumerevoli escursioni, di vari livelli di difficoltà, per accontentare sia il neofita che l’esperto escursionista. Particolarmente suggestiva e quella che porta alla cima Crénch da Crone d’Idro, non particolarmente difficoltosa ma che permette di godere della vista del Lago dall’alto.
Se siete in cerca anche di un pizzico di storia, naturalmente non vi sarà difficile essere accontentati; particolarmente interessante in questo senso è la Rocca d’Anfo, un complesso militare del XV secolo molto ben conservato.
In una zona che turisticamente è molto ben sviluppata, il lago d’Idro non fa eccezione nemmeno per quanto riguarda le varie attività all’aria aperta che si possono fare nei suoi dintorni; seppur meno frequentato dei due laghi fratelli vicini, potrete facilmente affittare una bici per un giro lungo le sponde dell’Idro, consigliandovi specialmente quella orientale, più selvaggia e meno battuta, o godervi un rilassante giro in barca, per esplorare il lago in ogni suo antro.
Quando lascerete il lago d’Idro, al termine di un piacevole e rilassante soggiorno, il vostro primo pensiero, ve lo garantiamo, sarà quello di tornarci il prima possibile.

Categoria: Lombardia

Lascia un Commento