Vacanze in Toscana, sai dove andare

La Toscana è una terra che offre una incredibile varietà di paesaggi: dalle colline verdeggianti della Val di Chiana alle suggestive spiagge dell’Argentario e dell’Elba. Per questo in tanti si chiedono: cosa visitare in Toscana? Non ci sono infatti solo i paesaggi e le escursioni a fare della Toscana una meta di grande fascino; basti pensare agli itinerari enogastronomici attraverso le cantine, le enoteche, le trattorie, dove si possono assaggiare i piatti della tradizione culinaria locale, fatta di ingredienti poveri ma ricchissimi per varietà e sapori. Potresti dunque farti guidare dai sapori e seguire per esempio un tour enogastronomico alla scoperta delle cittadine medievali, oppure abbandonare la terra per prendere il largo, affittando una barca a vela, per visitare le isole dell’arcipelago. Insomma c’è tutto quello di cui hai bisogno per trascorrere le tue indimenticabili vacanze in Toscana.

vacanze in toscana

Il mare in Toscana: le isole

La Toscana, come detto, non è soltanto città d’arte e piatti gustosi; è anche il suo litorale e le sue isole: il Giglio, Giannutri, l’Elba. L’arcipelago toscano è ideale per itinerari di navigazione o anche solo per trascorrere un weekend rilassante. Visitare l’Elba in barca a vela è un’esperienza consigliata: avrai la possibilità di fermarti nelle calette e conoscere le spiagge meravigliose dell’isola dove è stato esiliato Napoleone. Le baie da queste parti sono molto vicine fra loro e il paesaggio cambia repentinamente. Un’idea per arrivare all’Elba potrebbe essere partire da Capraia, magari fermandosi in rada per assaggiare qualche specialità di pesce in un ristorante al porto, e il giorno dopo veleggiare verso l’Elba. Gli appassionati di snorkeling frequentano l’Elba per la ricchezza dei fondali. Si tratta della terza isola più grande d’Italia e vanta più di settanta spiagge, alcune delle quali immerse nella macchia mediterranea. In questo approfondimento puoi trovare il miglior tour operator per le tue gite in barca in Toscana e alle 5 Terre. Te lo consiglio vivamente.

Vacanze in toscana per il weekend

Andare in barca a vela in Toscana per il weekend dà l’opportunità di fermarsi a Cotoncello, con la sua sabbia dorata, oppure di fare lunghe passeggiate sulla riva di Capo Bianco, o di conoscere la spiaggia di Sansone o quella attrezzatissima di Cavoli. Continuando l’itinerario verso nord c’è invece Portoferraio; qui potresti visitare tutti i luoghi in cui è vissuto Napoleone, oltre ad ammirare i bastioni medicei e il Forte Falcone.
Sul versante settentrionale scoprirai la spiaggia di Paolina, denominata in questo modo perché era il luogo preferito della sorella di Napoleone, Paolina Bonaparte, che sulla riva amava fare lunghe passeggiate scrutando l’orizzonte.

Prima di proseguire verso sud, arrivando da oriente, meritano una visita la spiaggia della Rossa e la spiaggia della Pianotta, con le sue pietre bianche e tondeggianti nell’acqua trasparente. A sud troverai baie di roccia e calette d’acqua dai suggestivi toni azzurro verde che ricordano i colori di una baia caraibica. C’è infine un aneddoto legato alla spiaggia dell’Innamorata, un’altra perla ubicata nella parte meridionale dell’Elba. La leggenda dice che una ragazza di nome Maria per salvare dalle acque Lorenzo, l’uomo che amava, si sia tuffata in mare perdendo la sciarpa su una roccia. Quello scoglio si chiama Ciarpa e il 14 luglio si tiene sempre una fiaccolata per ricordare il grande amore di Maria per il suo Lorenzo.

Vacanze in Toscana: Firenze

É impossibile pensare di fare un viaggio in Toscana senza passare da Firenze. Oltre a tuffarti nei sapori della gustosissima cucina fiorentina, che è godibile anche per strada magari mangiando un panino con il lampredotto, una parte importante del viaggio sarà dedicata all’arte. Potresti raggiungere il Duomo, ossia la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, e ammirare la cupola progettata da Brunelleschi, che ancora oggi risulta essere la cupola in muratura più grande al mondo.

Firenze è una miniera di tesori d’arte. Lasciati conquistare dalla trecentesca e gotica torre campanaria progettata da Giotto, con i suoi 400 scalini e le dodici campane; amerai il Battistero di San Giovanni, in stile romanico fiorentino, con i portali di bronzo che narrano la storia dell’umanità. La Galleria degli Uffizi invece espone i capolavori dell’arte del Rinascimento, mentre a Ponte Vecchio potrai passeggiare tra piccole e storiche oreficerie. Infine, prima di lasciare Firenze per proseguire il viaggio alla scoperta della Toscana, è d’obbligo una visita alla basilica di Santa Croce, dove sono sepolti due tra i più importanti uomini di tutti i tempi: Michelangelo Buonarroti e Galileo Galilei: il primo è autore degli affreschi della cappella Sistina, del David e della Pietà; il secondo è colui che ha introdotto primo tra tutti il metodo scientifico sperimentale.

Cose da vedere in Toscana: il litorale

Il nostro viaggio può continuare lasciando le colline di Firenze per spostarci sul litorale, che offre una serie di tappe interessanti. Tra le cittadine toscane da visitare c’è Carrara, tra le Alpi Apuane: qui puoi assaggiare alcuni piatti della tradizione toscana preparati con un delizioso prodotto che è tipico della zona, il lardo. Una tappa forse fuori dai circuiti turistici prevede proprio una visita alla cittadina di Colonnata. É una meta che ti insegnerà come si coniugano i due prodotti più importanti di Carrara: il marmo delle cave, veri e propri paesaggi danteschi, e il lardo di maiale, specialità nota in tutto il mondo. A Colonnata scoprirai che il processo di stagionatura semestrale del lardo avviene in teche costruite proprio col marmo della montagna che sovrasta la città.
A pochi chilometri da qui c’è invece Marina di Carrara, dove potrai godere di un mare molto amato dai turisti, anche perché le spiagge sono incredibilmente attrezzate; tutta la costa è punteggiata di pinete dove potrai sostare per ripararti da sole e riposare all’ombra della macchia mediterranea.

La città dei “Miracoli”

Proseguendo lungo la riviera toscana una tappa imperdibile è Pisa. Come in molte città della costa anche Pisa sembra avere una doppia anima: una terrestre, legata alla campagna ma anche all’arte e alla cultura, e l’altra marittima, caratterizzata da borghi fortificati contro le incursioni nemiche e da un litorale splendido, che ha ricevuto la bandiera blu per la bellezza e pulizia delle sue spiagge. Ovviamente la Piazza dei Miracoli con la Torre pendente è sicuramente il primo luogo da visitare durante le vacanze in Toscana. Ma oltre alla torre, che in realtà è il campanile della chiesa di Santa Maria Assunta, da vedere ci sono il Camposanto Monumentale e il Battistero di San Giovanni.

La torre pendente è l’espressione più fulgida del romanico pisano ed è un capolavoro dell’arte toscana trecentesca. Il consiglio però è di non focalizzarsi solo su questa meta, che pure è straordinaria ed è molto quotata tra i turisti che arrivano a migliaia ogni anno da queste parti. Pisa infatti offre anche altri scorci indimenticabili, come la Piazza dei Cavalieri: nel periodo della dominazione romana era il cuore della vita commerciale ed economica della città; poi c’è il quartiere di Borgo Stretto: qui potrai passeggiare sotto i portici, visitare i negozietti e magari assaggiare il piatto più famoso di Pisa, la torta co’bischeri, a base di pasta frolla, riso, cioccolata e pinoli.

Un weekend in Toscana a Livorno

Un fine settimana a Livorno potrebbe essere un’idea brillante per scoprire una città che ha un fascino innegabile, ma che forse non è conosciuta come meriterebbe. Il punto di partenza di un viaggio alla scoperta di Livorno potrebbe essere il Mercato Centrale, una struttura gigantesca concepita dall’ingegno dell’architetto Badaloni. Passeggiando tra le bancarelle si vive un’esperienza sensoriale difficile da raccontare se non la si prova in prima persona. Pesci, spezie, frutta e carni vengono esposte ogni giorno, pronte per essere acquistate e diventare pietanze prelibate sulle tavole dei livornesi. Passeggiando di buon mattino al mercato è possibile poi percepire un profumo che forse meglio di tutti rappresenta questo luogo, ossia l’odore dei frati: sono delle frittele dolci, consumate tra un compera e l’altra dalla gente che si aggira tra i banchi.

Una volta esaurita la visita al mercato un’altra buona tappa è Venezia, il quartiere più originale di Livorno. Qui troverai i fossi, i canali navigabili anche dai battelli. Inevitabile, infine, lo sbocco al mare. Il lungomare della città è il luogo ideale per fare una bella passeggiata e magari assaggiare il ponce livornese, preparato con caffè, rum e sassolino, un liquore fatto con l’anice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *